Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Arzano

Comandante della Municipale minacciato di morte: "Sono vivo. Schifosi, vergognatevi"

Sul fatto ci sono indagini in corso

"Sono VIVO Schifosi, VERGOGNATEVI, avete commesso un grande errore (mandanti ed esecutori) sottovalutando la DETERMINAZIONE e la sete di GIUSTIZIA che mi connotano.... Sarete accolti nelle patrie GALERE, promesso! P.S. e che sia chiaro, NON MI FERMERETE!!!". Con queste parole, il Comandante della Polizia Municipale di Arzano, Biagio Chiariello, esprime tutta la sua rabbia e l'indignazione per le minacce di morte subite lo scorso 7 marzo.

Per Chiariello, è stata disposta anche la scorta dopo che alcuni soggetti - in via d'identificazione - all'ingresso del Comando hanno affisso un manifesto funebre con il volto del Comandante e il giorno della morte.

Il provvedimento è stato reso noto dal consigliere comunale Antonio Iazzetta: "“Il comandante della polizia municipale, Biagio Chiariello, sarà scortato. È brutto essere contenti per una persona che perde la sua libertà, ma è giusto che il Comitato abbia deciso così”.

Il Comitato contro la camorra, ricordiamo, si è riunito due giorni dopo i fatti, alla presenza del sindaco della Città Metropolitana, Gaetano Manfredi, il prefetto di Napoli, Claudio Palomba, e il questore, Alessandro Giuliano. All'incontro, ovviamente, erano presenti anche il Comandante Chiariello e il sindaco di Arzano, Cinzia Aruta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comandante della Municipale minacciato di morte: "Sono vivo. Schifosi, vergognatevi"
NapoliToday è in caricamento