rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Alcol e minori: a 12 anni ragazzina arriva in pronto soccorso in coma etilico

La ragazzina aveva anche assunto cannabis. È sempre più allarme per l'uso di alcol e droghe tra i minorenni

L'abuso di alcol tra i minori sta diventando allarme sociale, probabilmente ancor di più dopo i lockdown dovuti al Covid-19. È emersa in queste ore una nuova drammatica vicenda, avvenuta pochi giorni fa: una ragazzina di appena 12 anni è arrivata in gravi condizioni al Santobono dopo aver bevuto ed assunto stupefacenti.

Il direttore del pronto soccorso dell'ospedale pediatrico, Vincenzo Tipo, al Mattino ha spiegato che la minorenne è stata condotta in ospedale in ambulanza. Era stato un passante a dare l'allarme, dopo che l'aveva vista in stato di incoscenza nella zona di piazza Garibaldi. La 12enne era priva di conoscenza, in coma etilico, ed è risultata positiva ai cannabinoidi, sostanze psicoattive che si ottengono dalla cannabis. Insomma aveva bevuto, e fumato droga. Si è ripresa ma il rischio è stato grande.

Tipo ha inoltre spiegato che nei minori sostanze stupefacenti di questo tipo generano ancora più danni, prima neurologici e poi col tempo sindromi depressive e disturbi della personalità, mentre l'alcol rischia di cristallizzare lo sviluppo cerebrale. Il fenomeno è ampio, e va contrastato al più presto con maggiore determinazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcol e minori: a 12 anni ragazzina arriva in pronto soccorso in coma etilico

NapoliToday è in caricamento