Trovato morto sotto i portici: la tragica storia di un clochard napoletano

L'uomo aveva 62 anni

E' stato trovato in strada a Cesena dai Carabinieri, sotto i portici di un edificio, il corpo senza vita di un clochard napoletano di 62 anni.

L'uomo - come riferito da CesenaToday - è stato stroncato da un malore. A dare l'allarme intorno, alle 21 di mercoledì, è stato un residente della zona che ha notato come l'uomo ormai da tempo non si muovesse. I sanitari del 118 hanno provato per quasi mezz'ora a rianimarlo, prima di constatarne il decesso.

Originario del capoluogo campano, il 62enne era arrivato in Romagna per lavorare, e per alcuni anni lo aveva fatto, all'Agenzia del Registro. Dopo essersi licenziato, è finito in strada ed era conosciuto un po' da tutti i residenti della zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti i dettagli su CESENATODAY

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di De Luca: "Misure drastiche. Si blocca la movida"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 28 settembre al 2 ottobre: tra proposte di matrimonio e figli legittimi e non

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Elettra Lamborghini: con Napoli è vero amore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento