menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Casa

Casa

Clandestini stipati nel loro edificio: padre e figlia denunciati

Nei loro sei appartamenti di San Gennaro Vesuviano i due ospitavano in fitto 74 persone, di cui 39 immigrati senza permesso di soggiorno, in condizioni igieniche estremamente precarie

Erano in 74, di cui 39 clandestini: abitavano distribuiti in sei appartamenti fatiscenti e privi dei requisiti minimi di salubrità a San Gennaro Vesuviano, su via Nuova Nola.

A scoprirlo sono stati i carabinieri della stazione locale nel corso di controlli. Le case erano date in affitto ad alcune persone in regola, ma questi le condividevano con numerose altre, di cui molte prive del permesso di soggiorno.

Gli immobili appartenevano tutti ad un pensionato di 63 anni ed alla figlia di 43, entrambi della zona, che sono stati denunciati: erano secondo gli inquirenti a conoscenza della situazione di degrado e illegalità.

I militari hanno richiesto al sindaco un'ordinanza di sgombero per ragioni di igiene e sanità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento