menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il clan rivende una casa popolare: inizia l'incubo di una famiglia

Nel novembre 2016 i tre uomini dei dei Pesce-Marfella avevano 'consegnato' l'appartamento per 17mila euro, ma non si erano accontentati

Tre affiliati al clan camorristico dei Pesce-Marfella si appropriano di una casa popolare lasciato dalla sua legittima proprietaria, lo rivendono per 17mila euro e iniziano a perseguitare chi lo aveva acquistato per farsi consegnare altri soldi.

La vicenda è accaduta a Pianura. I carabinieri hanno accertato che nel novembre 2016 i tre erano riusciti a ottenere la disponibilità di un appartamento. Lo scorso gennaio l'appartamento era stato 'consegnato' ad una famiglia che ha pagato 17mila euro.

Il clan non si è però accontentato, richiedendoaltri 8mila euro. Così sono iniziate minacce, pedinamenti dei componenti del nucleo familiare, accerchiamenti con i motorini in mezzo alla strada. Fino a quando il capofamiglia si è rivolto ai carabinieri e sono scattati i tre arresti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, variante brasiliana: i primi due casi a Napoli

  • Cronaca

    Scavi di Pompei, emerge un carro cerimoniale perfettamente conservato

  • Attualità

    Galleria Vittoria, presidio del Pd: "Napoli deve tornare percorribile"

  • Politica

    De Magistris e il futuro della città: "Sono molto preoccupato"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento