menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Clan Contini, la scure della giustizia: condanne per seicento anni

Sessantotto condanne e sedici assoluzioni. I reati vanno da associazione mafiosa a omicidio, traffico di droga, estorsione. Dal quartiere del Vasto il clan si era allargato in tutta Italia

Con una fitta rete di estorsioni si erano allargati dai quartieri Vasto e Arenaccia a Napoli in tutta Italia, riciclando i soldi in attività commerciali e proseguendo con estorsioni, traffico di droga, omicidi nella guerra di camorra dell'alleanza di Secondigliano. Parliamo del clan Contini che ieri, davanti ai giudici della prima sezione del Tribunale di Napoli, si è alzato per la sentenza a 84 elementi. I numeri: 68 condanne, 16 assoluzioni. In tutto sei secoli di carcere per i condannati, con reati che vanno dall'associazione mafiosa all'estorsione, dall'omicidio al traffico di droga. Sei secoli di carcere per sessantotto condanne. Sedici le assoluzioni, e pene che oscillano dai trent'anni per i boss, ai due per i reati ritenuti meno gravi.


Negli ultimi tempi i capoclan avevano investito in distributori di carburante e in attività a ridosso dell'aeroporto. L'inchiesta ha ricostruito il metodo con cui gli uomini e le donne del clan 'ripulivano' il denaro (milioni di euro), anche fuori regione - Roma e Viareggio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Monte di Pietà in vendita, i cittadini: "No a ristoranti e matrimoni trash"

  • Cronaca

    “Chi ha ucciso Maurizio ha dato una coltellata all'intera città”

  • Cronaca

    “Cinque ore di attesa per essere vaccinati”: la denuncia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento