rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

A gennaio il Clacson Day contro i rincari e la gestione della Tangenziale

I Verdi Ecologisti e Noi Consumatori: "Sarà una manifestazione con un corteo di macchine che busseranno i loro clacson all'impazzata ad ogni casello dell'unico asse viario in Europa interno ad una città a pagamento"

"A Gennaio realizzeremo il primo "clacson day" - fanno sapere il commissario regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli, il capogruppo al comune di Napoli del Sole che Ride Carmine Attanasio e l' avv. Angelo Pisani di Noi Consumatori - contro gli ennesimi rincari della Tangenziale. L' On. Pomicino e tutta la combriccola che da oltre 40 anni succhia il sangue ai poveri napoletani devono essere mandati a casa. Sarà una manifestazione con un corteo di macchine che busseranno i loro clacson all' impazzata ad ogni casello dell' unico asse viario in Europa interno ad una città a pagamento. Uno sconcio che dura da troppo tempo".


"Inoltre - sottolineano i Verdi - avvieremo una petizione popolare per ottenere che la Tangenziale di Napoli diventi di proprietà della città tramite un azionariato popolare e con la partecipazione del comune o che sia gratuita come già avviene per il raccordo anulare di Roma che pur essendo gestito dall' Anas non è a pagamento".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A gennaio il Clacson Day contro i rincari e la gestione della Tangenziale

NapoliToday è in caricamento