menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Città della Scienza

Città della Scienza

"Una grave perdita": per Città della Scienza si mobilitano anche Roma e Torino

Iniziative per la ricostruzione. Il commissario UE Maire Greoghegan-Quinn: "Solidarietà allo staff e ai professionisti. Siamo pronti a offrire tutto il sostegno che possiamo in questo momento critico"

Il commissario europeo alla Ricerca e Innovazione, Maire Greoghegan-Quinn, ha inviato un messaggio al professor Vittorio Silvestrini dicendosi "profondamente sconvolta quando ho appreso dell'incendio che ha distrutto la Città della Scienza. Ciò rappresenta una terribile perdita per le comunità scientifiche italiane ed europee, ma specialmente per le tante migliaia di persone, inclusi bambini e ragazzi, che hanno direttamente beneficiato delle attività del sito".

L'insediamento della Città della Scienza della Fondazione IDIS, ha proseguito il Commissario europeo, "costituiva un ambizioso progetto per rendere la scienza e la divulgazione scientifica e tecnologica elementi chiave per la 'rinascita' sociale, culturale ed economica di Bagnoli. La Città della Scienza ha avuto successo nella sua missione, diventando un modello di coinvolgimento della società nella scienza. La Città della Scienza è stata, e continuerà a essere, un partner prezioso nei progetti di ricerca europei nei settori della comunicazione della scienza, delle politiche di genere e del coinvolgimento pubblico nel quadro del rapporto Scienza e Società e oltre".

"Noi teniamo in gran conto il contributo del vostro centro nella divulgazione della scienza, e siamo pronti a offrire tutto il sostegno che possiamo in questo momento critico. Invio i miei calorosi auguri e desidero esprimere la mia solidarietà a te e al tuo staff e alla più ampia comunità dei professionisti, studenti e citazioni attualmente impegnati nel sostenere la ricostruzione del centro, con la speranza che possiate rapidamente riprendere le vostre attività", ha concluso il commissario Ue.

INIZIATIVE A ROMA E A TORINO - Nella sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini a Roma si terrà domani, 26 marzo, un'iniziativa della CGIL Lazio a sostegno di Città della Scienza, dal titolo 'La Ricostruiamo. La cultura della Solidarieta''. Tra le tante manifestazioni ed iniziative di solidarietà dopo il rogo del 4 marzo scorso - promosse dalla comunità scientifica nazionale ed internazionale, da Istituzioni, società civile e mondo del Lavoro e dell'impresa - questa assume un particolare significato. Innanzi tutto perché è rivolta principalmente ai lavoratori di Città della Scienza, che saranno presenti con una loro delegazione, e poi perché evidenzia il filo rosso che congiunge ed intreccia ricerca, cultura e solidarietà. L'obiettivo è ribadire con forza, si legge in una nota, la necessità di ripristinare Città della Scienza, dov'era, visto il ruolo rilevante di questa struttura nell'ambito della cultura e dell'alfabetizzazione scientifica, temi decisivi per le sorti dell'intero Paese anche in termini di occupazione e sviluppo sostenibile.

Mercoledì 27 marzo 'Ricostruire il futuro: dalla Citta' della Scienza alla crescita scientifica e culturale del Paesé il tema dell'incontro pubblico a Torino: alle ore 18 presso la sala conferenze del Museo Regionale di Scienze Naturali il convegno, moderato dal giornalista e scrittore scientifico Piero Bianucci, si aprirà con la testimonianza del direttore generale della Città della Scienza di Napoli, Luigi Amodio, per proseguire con una valutazione del contesto italiano ed europeo e un dibattito aperto al pubblico durante il quale ci sarà spazio per affrontare anche il ruolo del territorio piemontese nell'impresa di "ricostruzione" del futuro. Sono proprio le Istituzioni di massimo peso scientifico del Piemonte, infatti, a essersi fatte promotrici, con un'azione congiunta, di questo appuntamento. A testimoniare l'urgenza di una riflessione su questi temi, si legge ancora nella nota, hanno confermato la propria presenza il Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca Francesco Profumo, l'On. Luigi Berlinguer - Presidente del Comitato per lo sviluppo della cultura scientifica e tecnologica del MIUR, i giornalisti e scrittori scientifici Piero Angela, Bruno Arpaia e Pietro Greco. In rappresentanza delle istituzioni del territorio sarà presente l'assessore alla Cultura della Città di Torino Maurizio Braccialarghe. Parteciperanno inoltre studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

PROGETTO INCENDIUM A NAPOLI - "Le fiamme della passione civile possono rigenerare quanto distrutto dal fuoco appiccato dai criminali". E' da questa convinzione che prende il via il progetto 'Incendium'. L'iniziativa sarà presentata giovedì 28 marzo alle ore 11 con una conferenza stampa organizzata dall'Unione Industriali a piazza dei Martiri. Il progetto, promosso dall'associazione culturale Tempo Libero in raccordo con l'Unione, prevede la realizzazione di una mostra e successiva vendita all'asta di opere donate da artisti napoletani, con ricavato devoluto a sostegno della ricostruzione di Città della Scienza. Alla conferenza stampa interverranno, fra gli altri, la Delegata alle Pari Opportunità dell'Unione industriali di Napoli, Annamaria Schena, il presidente del gruppo Giovani Imprenditori dell'Unione, Vincenzo Caputo, e la presidente dell'Associazione culturale Tempo Libero, Clorinda Irace.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Attualità

Anm, via alla nuova linea bus 602 sulla tratta Garibaldi-Dante

Attualità

Riapre il Cinema Vittoria: coda al botteghino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento