Portici, l'appello di Tano Grasso: "Riapra ristorante distrutto dal racket"

Ciro a mare, ristorante di Portici, fu incendiato dal racket nel 2009. Tano Grasso, presidente Fai, fa appello ai due candidati sindaco: "Impegnatevi perché riapra"

Ciro a mare

Il ristorante 'Ciro a mare' a Portici incendiato dal racket nella notte tra il 4 e 5 gennaio 2009, ricostruito grazie al coraggio dei suoi proprietari, deve riaprire. E' emerso in una conferenza stampa con esponenti dell'Antiracket della Fai. C'è una sentenza di condanna, i lavori sono quasi ultimati, manca la firma per la concessione per 29 anni ai proprietari, i cugini Raffaele e Massimo Rossi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Tano Grasso, presidente onorario FAI: "Chiediamo ai due candidati a sindaco che stanno concorrendo al ballottaggio di dire una parola chiara, inequivocabile e netta sul problema della riapertura di 'Ciro a mare' perché noi riteniamo che la lotta alla camorra in questa città non si può fare con le chiacchiere e la 'ammuina', ma con atti concreti e la riapertura di questo locale, per il suo valore simbolico, è il più concreto in assoluto". Giorgio Pisano, parroco della chiesa Sacro Cuore:" un problema di giustizia, quindi sociale e occupazionale". Il commissario prefettizio Pasquale Manzo, insediatosi dopo le dimissioni dell'ex sindaco Vincenzo Cuomo, senatore Pd, dice: "Ho preparato un atto ricognitivo e puntuale. Tutta la cronistoria partita a febbraio è contenuta nell'atto deliberativo 246 del 27 maggio 2013 che affido alla futura amministrazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

Torna su
NapoliToday è in caricamento