Cronaca

Circum, le tragedie dei passaggi a livello: cancellati sei treni

Da questa mattina ci sono 58 mezzi a disposizione: meno di quelli utilizzati ad agosto quando erano 64. Tra quelli che non posso essere adoperati, anche i treni dei due incidenti mortali

Circumvesuviana

Le conseguenze della tragedia di giovedì scorso - tre persone hanno perso la vita a Somma Vesuviana e Poggiomarino dopo uno scontro tra le loro auto e il treno in transito lungo un passaggio a livello senza barriere - si faranno ora sentire anche dal punto di vista dei trasporti. Da questa mattina ci sono 58 treni a disposizione: meno di quelli utilizzati ad agosto quando erano 64. Tra quelli che non posso essere adoperati, infatti, ci sono i due degli incidenti.

I convogli di Somma sono ancora sotto sequestro disposto dalla procura di Nola per le indagini. La procura di Torre Annunziata ha, invece, dissequestrato il treno coinvolto nello scontro di Poggiomarino che, tuttavia, è ora in officina per la riparazione.

Per evitare notevoli disagi, probabilmente i funzionari dell'azienda provvederanno ad eliminare qualche treno a tre elementi sulla linea Napoli-Sorrento, riducendoli a due, per fare in modo che possano essere garantite le corse sulle altre linee più frequentate dai pendolari, la Napoli-Ottaviano-Sarno, la Poggiomarino-Torre Annunziata-Napoli e la Nola-Baiano. Il vero banco di prova, comunque, ci sarà soltanto tra qualche giorno, quando anche gli studenti torneranno a scuola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circum, le tragedie dei passaggi a livello: cancellati sei treni

NapoliToday è in caricamento