Cronaca

Circum e manutenzione, dieci treni fuori uso in una settimana

L'arrivo dei pezzi di ricambio ha rimesso in sesto diversi convogli fermi da tempo. ma si è trattato di una soluzione provvisoria. La realtà: molti treni stanno tornando in officina

Circumvesuviana

Potrebbe presto cadere in una nuova emergenza la Circumvesuviana. La manutenzione comincia infatti a dare segni di cedimento. Se ieri in funzione c'erano solo 51 treni, una settimana fa si viaggiava con 65–66 treni a disposizione.

C'è però da dire che la riduzione drastica dei treni a disposizione non ha portato fortunatamente a delle vere e proprie soppressioni. Almeno per ora. Ieri ad esempio, racconta Francesco Gravetti sulle pagine del Mattino, ci sono stati cambi all’ultimo secondo, passeggeri spostati da un binario all’altro, ritardi fino a 15 minuti.


Sta di fatto che l'arrivo dei pezzi di ricambio ha rimesso in sesto diversi convogli fermi da tempo ma si è trattato di una soluzione provvisoria. La realtà è dunque amara: molti treni ora stanno tornando in officina. L'allarme arriva dall'Orsa: "Gli investimenti veri, quello che dovevano rilanciare la Circumvesuviana in maniera definitiva, non sono mai arrivati. Li stiamo aspettando da mesi, mentre assistiamo al solito balletto delle responsabilità. Crediamo che la responsabilità sia della classe politica, che non guarda all’interesse reale dell’azienda".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circum e manutenzione, dieci treni fuori uso in una settimana

NapoliToday è in caricamento