rotate-mobile
Cronaca

Circumvesuviana nel caos, i pendolari in assemblea: "Esasperati"

Al terminal di Porta Nolana da giorni non c'è pace. Treni in ritardo, corse soppresse, lunghe attese. I lavoratori: "Non ci stiamo a subire passivamente gli attacchi mediatici"

Sono giorni che al terminal di Porta Nolana della Circumvesuviana non c'è pace. Treni in ritardo per non parlare di quelli soppressi, ore sulle pensiline e nessuna informazione. Un calvario che al momento non vede spiragli. L'azienda, come spiega Francesco Gravetti del Mattino, non ha alcuna intenzione di fermarsi.

I nuovi turni del personale viaggiante, macchinisti e capitreno partiranno domani, mercoledì 14 novembre, e in una prima fase saranno decisi d’ufficio. I lavoratori, d'altro canto, hanno deciso di rifiutarsi di salire su treni poco sicuri o di accettare di fare lo straordinario.

Prevista intanto in queste ore a Porta Nolana un’assemblea spontanea dei pendolari. Persone che vogliono il dialogo, ma che sono anche esasperate. I rappresentanti dell’Orsa, il sindacato che raccoglie la maggior parte dei macchinisti, stanno diffondendo intanto un volantino per i passeggeri: "I lavoratori non ci stanno a subire passivamente gli attacchi mediatici da parte dei dirigenti che in modo pretestuoso pongono all’attenzione dell'opinione pubblica una sola parte del problema, omettendo le loro grandi responsabilità sulla gestione del personale, sullo stato penoso dei treni, delle linee ferroviarie e di quant’altro riguarda questa ferrovia che vanta un passato glorioso e ben 122 anni di vita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circumvesuviana nel caos, i pendolari in assemblea: "Esasperati"

NapoliToday è in caricamento