Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Caos Circumflegrea tra treni rotti e inevitabili assembramenti

Disavventura ieri al ritorno a casa

Alle ore 18,45 di ieri si sono verificati problemi sulla linea della Circumflegrea. Gianni Simioli della Radiazza riporta la denuncia di Davide:  "Ore 18.45, il treno ferma a Soccavo e non riparte. L'altoparlante annuncia qualcosa di incomprensibile (dizione per nulla professionale ed impianto arcaico) e la gente capisce di dover cambiare binario (visto che si viaggia affollati nel treno corto, quello con solo due scomparti anziché a quattro). La stragrande maggioranza dei passeggeri si fionda sull'altro binario ma trova il treno (quello nuovo tanto per intenderci) chiuso!! Qualcuno dice che è rotto e tutti si trovano improvvisamente spaesati. Qualche altro dice che bisogna ritornare al binario precedente perché il treno che prosegue è posto avanti al treno dal quale si è disceso in precedenza, mentre quest'ultimo ritorna a Montesanto. L'altoparlante annuncia ancora qualcosa ma il livello resta quello già descritto. Nel frattempo sale la tensione. Si risale su di un altro treno, anche questo corto...l'aria condizionata non funziona, tutti accalcati ed il respiro diventa affannoso dietro la mascherina... Dopo una giornata di lavoro, questa è la più bella condizione che si possa desiderare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos Circumflegrea tra treni rotti e inevitabili assembramenti

NapoliToday è in caricamento