menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mensa

Mensa

Tacchino avariato e vermi intestinali, è psicosi mense scolastiche

Molti genitori stanno facendo rifiutare la refezione ai propri figli. Tra l'episodio di Bagnoli e quello di Chiaia non pare esserci alcun collegamento, ma le mamme hanno paura

Confezioni di tacchino scadute da giorni alla Maria Assunta di Bagnoli, la De Amicis di Chiaia che chiude per un'epidemia, tra i bambini, di vermi intestinali: due episodi tra i quali non c'è apparentemente alcuna relazione, eppure è psicosi refezione tra i genitori partenopei.

Qualcuno, e ci arrivano in tal senso testimonianze ad esempio da genitori della Baracca-D'Annunzio, non sta facendo mangiare ai propri figli il cibo della mensa: ieri nell'istituto di via Santa Maria degli Angeli hanno rifiutato la refezione 33 bambini.

L'ossiuriasi, appunto l'infezione dei parassiti intestinali, viene contratta per ingestione delle uova embrionate. Queste possono in effetti arrivare alla bocca attraverso il cibo, ma è certamente più probabile accada tramite contatto diretto di mani ed oggetti contaminati.

Inoltre, la stessa Asl ha dichiarato di non aver riscontrato problemi con quanto distribuito nelle scuole nei giorni scorsi, neanche nell'istituto di Bagnoli. I genitori però incalzano. Il loro pensiero è: possibile che quel tacchino sia comparso dal nulla? Intanto la Ep Spa – società affidataria della refezione scolastica comunale – ha presentato denuncia contro ignoti, e parla addirittura di "boicottaggio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento