Chiude il passaggio pedonale della Cumana a Bagnoli, scatta la protesta

Diverse decine di residenti hanno invaso i binari in attesa che i tecnici Eav chiudessero per l'ultima volta il transito di via Diomede Carafa

Momenti di tensione, stasera a Bagnoli, per la chiusura del passaggio pedonale di via Diomede Carafa.

Sono circa 20 le persone che hanno aderito ad una manifestazione organizzata – sui social – contro la decisione di chiudere il transito attraverso i binari della Cumana che permetteva di andare oltre il “muro” che divide via Diocleziano dal resto del quartiere.

Uno dei manifestanti ha acceso dei fumogeni, questo in attesa dell'arrivo dei tecnici dell'Eav che stasera, al termine dell'esercizio della Cumana, dovrebbero sigillare definitivamente il transito. Gli altri manifestanti hanno duramente contestato l'utilizzo dei fumogeni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv? Arriva il chiarimento

  • Lutto nel cuore di Napoli, muore a 30 anni l'attore O' gemello

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • Uomo investito mentre attraversa sulle strisce pedonali: la scena ripresa dalle telecamere (VIDEO)

  • I 5 migliori ristoranti di pesce di Pozzuoli

  • Quindicenne investita, la verità nella scatola nera dell'auto. Il 21enne: “Sono distrutto”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento