menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mosche al San Giovanni Bosco, chiude il pronto soccorso

Disinfestazione in programma il 31 luglio. Il direttore sanitario: "Per tutta l'estate abbiamo deciso di attuare un intervento al mese. I risultati ottenuti finora sono ottimi"

L'ospedale San Giovanni Bosco sarà oggetto, a fine mese, di una nuova disinfestazione dopo quella portata a termine lo scorso 26 giugno. Quella di un mese fa avvenne dopo l'avvistamento di una blatta al pronto soccorso e di zanzare in molte corsie. Adesso l'allarme si deve ad un'invasione di mosche. A darne notizia è il Mattino.

“Dalle 22 della sera del 31 luglio per tre ore, fino all'una del giorno successivo – scrive Luigi De Paola, vertice della struttura della Doganella in una nota – il pronto soccorso resterà inaccessibile per un intervento di demuscazione e pertanto sarà consentito solo il passaggio dei codici rossi in immediato pericolo di vita”.

L'intervento era già programmato. Come spiega De Paola, “per tutta l'estate abbiamo deciso di attuare un intervento al mese. I risultati ottenuti finora sono ottimi e, anche grazie alla zanzariere, siamo riusciti a minimizzare un fastidio insidioso e un rischio per la salute di centinaia di malati”. Secondo quanto riporta il direttore sanitario, “le zanzare sono radicalmente diminuite e di blatte non se ne vedono più”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento