menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Catacombe di San Gennaro a rischio: i giovani del rione scrivono al Papa

Una lettera e una petizione online contro la richiesta del 50% degli incassi da parte della Chiesa

Una lettera aperta a Papa Francesco ed una petizione online. Sono queste le mosse messe in atto dai giovani del rione Sanità contro la possibile chiusura delle Catacombe di San Gennaro e San Gaudioso. I tanti ragazzi, protagonisti dell'esperienza della cooperativa “La Paranza” che gestisce le catacombe hanno scritto a Papa Francesco nella speranza di un suo intervento. Appassionate le parole dei ragazzi.

La lettera 

«Santo Padre ci appelliamo a Lei per risolvere una spiacevole vicenda che da alcuni giorni trova spazio sulla stampa locale e nazionale. La Commissione Pontificia di Archeologia Sacra ha rivendicato il 50% degli incassi delle Catacombe di San Gennaro di Napoli, che da alcuni anni sono affidate alla gestione di una cooperativa di giovani del rione Sanità di Napoli. Non compete a noi entrare nel merito di questioni formali, ma sentiamo il dovere di fornire alcuni elementi di riflessione per rivedere questa richiesta che appare economicamente insostenibile» queste le parole dei giovani del rione che hanno provato a raccontare la splendida esperienza che si trovano a vivere da diversi mesi e che rappresenta un barlume di speranza nel quartiere. La petizione, invece, ha raggiunto in poche ore oltre duemila firme e ha trovato l'appoggio non solo degli abitanti del quartiere ma di tutte le zone della città e dei tanti che l'hanno toccata con mano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano: a cosa fare attenzione prima di procedere all'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento