rotate-mobile
Cronaca Tufino

Stir di Tufino chiuso, i Verdi: “Sarà nuova emergenza rifiuti”

Il sindaco del comune Antonio Mascolo ne ha ordinato la chiusura in seguito alle ispezioni di Arpac e municipale: l'impianto sversava rifiuti inquinanti e c'erano carenze nella manutenzione

Lo Stir di Tufino è stato chiuso d'urgenza in seguito ad un'ordinanza di Antonio Mascolo, sindaco del comune. La decisione segue l'ispezione di Arpac e polizia municipale, che hanno accertato lo sversamento di rifiuti inquinanti ed irregolarità alla manutenzione dei biofiltri. Scattate anche tre denunce.

“Con la chiusura a tempo indeterminato dell'impianto - denuncia il leader degli ecorottamatori Verdi Francesco Emilio Borrelli - già da stasera resteranno cumuli di spazzatura per strada. Il rischio è di trovarci rapidamente in una nuova emergenza rifiuti, con un aumento conseguenziale di roghi tossici”.

“Per questo chiediamo al prefetto - prosegue Borrelli - di convocare urgentemente la Regione, la Provincia di Napoli ed i comuni coinvolti per trovare almeno per il momento delle soluzioni alternative. Intanto ricordiamo all'assessorato all'ambiente della Campania che se realizzasse i siti di compostaggio il sistema non potrebbe mai entrare in crisi con la chiusura di un solo Stir”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stir di Tufino chiuso, i Verdi: “Sarà nuova emergenza rifiuti”

NapoliToday è in caricamento