Terra dei Fuochi, la polizia chiude una falegnameria

Un 42enne aveva impiantato l'attività senza alcuna autorizzazione e non era iscritto all'Albo delle imprese Artigiane

Polizia

Nel corso dei controlli della Polizia di Stato, volti al contrasto del fenomeno della Terra dei Fuochi, gli agenti del Commissariato di P.S. "Frattamaggiore" in collaborazione con Personale della Polizia Locale, hanno denunciato, in stato di libertà, un 42enne.

L'uomo, in assenza di qualsiasi titolo ed autorizzazione, aveva impiantato in Via Firenze a Frattamaggiore una falegnameria. I poliziotti hanno accertato che l'uomo non aveva alcuna autorizzazione per l'attività lavorativa che svolgeva, non era iscritto all'Albo delle imprese Artigiane, non possedeva alcun registro di carico e scarico dei rifiuti, motivo per il quale veniva sanzionato amministrativamente per oltre €.1.500,00.

Il 42enne, inoltre, non aveva alcuna autorizzazione all'immissione in fogna delle acque reflue, né all'emissione in atmosfera. Il locale, all'interno dei quali vi erano diversi macchinari in funzione, tutti privi di convogliatori dei rifiuti prodotti dallo scarto della lavorazione del legno, era anche privo di aeratori. Il locale è stato sottoposto a sequestro penale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento