Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Crisi coprifuoco, chiude dopo 30 anni il Ciottolo: 27 famiglie in cassa integrazione

Le nuove misure restrittive del Governo e della Regione penalizzano fortemente i locali che hanno da sempre fatto della notte il loro punto di forza

 

"Arriva il momento, anche Il Ciottolo abbassa le serrande.. Mettendo in cassa integrazione 27 famiglie! La riapertura è da destinarsi, finché non ci sarà qualche decreto che ci mette in condizione di ritornare a lavorare". E' l'amara denuncia di Gino Bergamè del Ciottolo, storico bar-cornetteria di via Marina, meta fissa di tantissimi giovani soprattutto nelle ore notturne.

Sono proprio le attività dedite alla vita serale e notturna ad essere fortemente penalizzate dalle ultime misure restrittive della Regione, che prevedono il coprifuoco dalle 23 e del Governo con il nuovo Dpcm (in attesa dei ristori che dovrebbero mitigare la crisi, anche se in minima parte, a livello economico".

INTERVISTA AL PROPRIETARIO DEL CIOTTOLO

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento