Corsa contro il tempo per salvare il piccolo Alex: Napoli si mobilita

70 universitari si sono iscritti ieri al registro dei donatori dell'Associazione donatori di midollo osseo (Admo), in attesa dell'iniziativa di sabato di piazza Trieste e Trento

Gli universitari napoletani si mobilitano per salvare Alex (papà veronese e mamma napoletana), il bimbo di un anno e mezzo, ammalatosi in estate per una rara malattia genetica. In 70 si sono iscritti ieri al registro dei donatori dell'Associazione donatori di midollo osseo (Admo), nel corso di un'iniziativa promossa dall'associazione. Alex, infatti, necessita del trapianto di midollo al più presto. 

Iniziativa

Michele Franco di Admo Campania: "Abbiamo promosso un'iniziativa all'Università Partenope di Napoli per sensibilizzare gli studenti sulla donazione di midollo e a sostegno della gara di solidarietà avviata per Alex. L'iscrizione al registro mplica la disponibilità ad eseguire un tampone della saliva o un esame del sangue per raccogliere dati del Dna che vengono poi inseriti in una banca dati, nel caso di compatbilità per la donazione di midollo per un trapianto". 

Come partecipare all'iniziativa: le indicazioni di Admo

Malattia

Alessandro Maria è affetto dalla Linfoistiocitosi Emofagocitica, che rende necessario un trapianto di midollo perché sopravviva. Non avendo trovato nei registri mondiali dei donatori alcuna compatibilità, i genitori hanno promosso una gara di solidarietà in diverse piazze italiane, tra cui piazza Trieste e Trento il prossimo sabato. La ricerca del donatore ideale è una lotta contro il tempo. Il piccolo è attualmente curato con un farmaco sperimentale, che gli permetterebbe di sopravvivere non più di cinque settimane. Da qui l'appello a chi è in possesso dei requisiti necessari (età tra i 18 e i 35 anni, buona salute generale e nessuna malattia del sangue), a presentarsi nei luoghi in cui ospedali e l'Admo (Associazione donatori midollo osseo), raccoglieranno tamponi salivari per il test.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ricerca di un donatore di midollo per Alex

"Donare il midollo come donare il sangue"

Paolo, il papà del bambino, ha aperto una pagina Facebook per lui e per diffondere l'appello. “Le cellule staminali possono essere donate con un semplice prelievo del sangue – scrive il genitore – con la stessa siringa che si usa quando si va a donare il sangue, ma con l'unica differenza che mentre i gruppi sanguigni sono 8, le combinazioni di midollo osseo sono miliardi e solo una procedura di laboratorio nota come tipizzazione tissutale ne può determinare la compatibilità”. Intanto l'appuntamento partenopeo con la solidarietà è fissato a sabato prossimo 27 ottobre dalle 9 alle 19 in piazza Trieste e Trento.

L'appello per Alex di Miriam Candurro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv? Arriva il chiarimento

  • Lutto nel cuore di Napoli, muore a 30 anni l'attore O' gemello

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • I 5 migliori ristoranti di pesce di Pozzuoli

  • Grave incidente stradale in vacanza, muore Lello Iodice: lascia la moglie e tre figli

  • Coronavirus, Vincenzo De Luca: "Sui traghetti bande di criminali. Servono le forze dell'ordine a bordo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento