Cellulare per un affiliato in carcere nascosto nelle parti intime: la scoperta

La sorella di un uomo del clan Gionta è stata denunciata per aver provato a farlo entrare

Ha provato a far entrare in carcere uno smartphone nascondendolo nelle parti intime. Il cellulare era destinato al fratello, ritenuto vicino al clan Gionta di Torre Annunziata. È la scoperta che hanno fatto gli agenti della penitenziaria nel carcere di Fuori a Salerno. I poliziotti hanno denunciato la sorella di Luigi Albergatore, ritenuto dalla Dda vicino al clan di Torre Annunziata. La donna è stata scoperta dai poliziotti nel corso della perquisizione personale effettuata prima di un colloquio con il fratello nel carcere salernitano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I precedenti 

Non si tratta del primo episodio che riguarda il torrese. A gennaio anche la fidanzata venne trovata in possesso di sostanza stupefacente prima di effettuare un colloquio. Così come lo stesso Albergatore venne trovato in possesso di un telefono cellulare. Controlli sono stati effettuati nel braccio in cui è detenuto il torrese da 50 agenti della penitenziaria che hanno trovato uno smartphone e un mini-cellulare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento