rotate-mobile
Cronaca Fuorigrotta

Crack Cavamarket: sequestrati beni per oltre tre milioni di euro

Il provvedimento fa seguito alle 12 misure cautelari a carico di altrettanti indagati ritenuti responsabili di più fatti di bancarotta fraudolenta, aggravata dalla rilevante entità del danno patrimoniale

Beni per oltre tre milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza su ordine del gip del tribunale di Salerno a Fuorigrotta. Trattasi nel dettaglio di 42 box auto e un'area interrata dove erano in corso lavori per la realizzazione di altri cento box auto. Il provvedimento fa seguito alle 12 misure cautelari a carico di altrettanti indagati ritenuti, in concorso tra loro, responsabili di più fatti di bancarotta fraudolenta, aggravata dalla rilevante entità del danno patrimoniale in relazione al fallimento del Gruppo "Cavamarket/HDC".


Le ulteriori indagini hanno consentito di dimostrare che gli immobili finiti sotto sequestro erano originariamente di proprietà della società "Trade Real Estate S.r.l.", l'immobiliare del Gruppo "Cavamarket", oggetto poco più di un anno fa delle dichiarazione di fallimento da oltre 100 milioni di euro. Attraverso una serie di operazioni societarie, gli immobili oggetto del sequestro, sarebbero stati prima trasferiti alla società "Value S.r.l.", anch'essa riconducibile alle famiglie D'Andrea e Della Monica, nata dalla scissione della Trade Real Estate, e poi trasferiti ad una società cooperativa la Nausicaa Domus e Dintorni con sede in Napoli, senza l'effettivo pagamento del prezzo pattuito. Tutto ciò alla vigilia dell'intervenuto fallimento della società "Value S.r.l.". Notificati inoltre sette avvisi di garanzia. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crack Cavamarket: sequestrati beni per oltre tre milioni di euro

NapoliToday è in caricamento