Prima la rapina poi il "cavallo di ritorno" del cellulare, ma all'appuntamento trovano la Polizia

In manette due giovani

Stanotte una ragazza, in compagnia di altre due giovani, mentre passeggiava nel centro di Napoli, in Corso Umberto, è stata rapinata del cellulare da un uomo armato di pistola. La vittima subito dopo è stata avvicinata da un cittadino extracomunitario che si è offerto di aiutarla a recuperare il cellulare, chiedendo di avere un contatto telefonico da una delle ragazze.  

Poco dopo è giunta una telefonata con cui uno sconosciuto ha fissato un appuntamento nella zona del mercato di Porta Nolana per la restituzione del cellulare, in cambio di 80 euro.

A questo punto le giovani hanno avvicinato una volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e hanno raccontato l’accaduto ai poliziotti, i quali si sono presentati all’appuntamento al posto delle vittime. Qui hanno bloccato l’uomo che le aveva avvicinate ed un altro trovato in possesso del cellulare rapinato.

Un 26enne ivoriano ed un 27enne guineiano sono stati, dunque, arrestati per tentata estorsione e ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Napoli, caso sospetto al Pellegrini: ricoverato cittadino cinese

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Coronavirus cinese: le istruzioni del Ministero della Salute

  • Allarme Coronavirus: i medici napoletani chiamati all'aeroporto di Fiumicino

  • Allarme coronavirus, Verdoliva: "Dovesse arrivare qui lo affronteremmo"

Torna su
NapoliToday è in caricamento