menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fuochi d'artificio

Fuochi d'artificio

Castellammare, stop ai fuochi d'artificio dalle 23 alle 7 del mattino

Divieto fino al 30 ottobre. L'amministrazione comunale: "Le continue esplosioni sono ormai un incubo notturno avvertito come rumore molesto dai cittadini"

Stop ai fuochi d'artificio nella notte fino al 30 ottobre. Cala su Castellammare di Stabia una nuova ordinanza sindacale per la salvaguardia della quiete notturna, con un divieto che prevede, per gli eventuali trasgressori, sanzioni da 50 a 500 euro e il sequestro del materiale pirotecnico.

La decisione del sindaco, Luigi Bobbio, scaturisce da una diffusa usanza sul territorio di festeggiare con giochi pirotecnici ogni ricorrenza, dai compleanni ai matrimoni, dalle comunioni ai battesimi e maggiormente il finale delle sagre, che nel periodo estivo si moltiplicano.

L'amministrazione comunale di Castellammare di Stabia descrive queste continue esplosioni un "incubo notturno" avvertito come rumore molesto dai cittadini che abitano nei paraggi di questi luoghi di festeggiamento. "Le lamentele che giungono negli uffici della polizia municipale e presso le forze dell'ordine - spiega una nota del Comune - in questo periodo, non si contano".


"Un malcostume che ha spinto il sindaco Luigi Bobbio a firmare una ordinanza che vieta l' 'accensione, il lancio e lo sparo di fuochi d'artificio su tutto il territorio comunale - prosegue la nota - dalle ore 23 alle ore 7 nel periodo compreso tra il primo agosto e il 30 ottobre 2012". (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento