Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Porto / Via Monteoliveto

Bruciano ancora le campane di via Monteoliveto, i Verdi: “Ipotesi disegno criminale”

Sono 150 le campane per la raccolta differenziata bruciate dall'inizio dell'anno, per un danno di oltre 180mila euro al Comune

Ancora in fiamme i cassonetti della raccolta differenziata lungo via Monteoliveto. L'episodio è l'ennesimo dello stesso tipo che si verifica nello stesso punto. La denuncia è del consigliere regionale Francesco Borrelli: “La scorsa notte qualche delinquente ha di nuovo incendiato i raccoglitori dell’immondizia, creando l’ennesima ondata di inquinamento e mettendo a repentaglio la sicurezza dei passanti e dei residenti – scrive – Purtroppo la zona di Monteoliveto non è nuova a questi spiacevoli episodi. Negli ultimi mesi, ormai, i roghi di cassonetti si stanno moltiplicando. Negli ultimi mesi abbiamo segnalato e denunciato, con grande determinazione, i roghi di cassonetti della raccolta differenziata che si sono verificati nel centro di Napoli: ora però bisogna subito mettere in campo un’indagine seria”.

“Occorre – scrive Borrelli insieme al consigliere comunale del Sole che ride Marco Gaudini – che la situazione venga analizzata in ogni dettaglio dalle autorità competenti. Sono troppi i casi di incendio in zona Monteoliveto. C’è da capire se si tratti di raid vandalici messi in atto da qualche stupido incivile, o se invece si nasconda dietro un disegno criminale ben preciso. Qualunque sia la risposta al quesito, ci auspichiamo che le forze dell’ordine individuino al più presto i responsabili e gli addebitino le spese”.

Il costo di una singola campana è di 1200 euro, e dall'inizio dell'anno ne sono state bruciate oltre 150, per un totale di 180mila euro di danni. “Non è giusto che a pagare siano sempre gli onesti cittadini – concludono i consiglieri – la magistratura faccia luce per verificare i nostri sospetti”.

Sulla vicenda era intervenuto anche il sindaco de Magistris alcune settimane fa. "Ho avuto la rassicurazione - spiegò il sindaco a fine giugno - che ci sarà un incremento dei pattugliamenti notturni. Noi daremo una mano con la polizia municipale. Siamo pronti anche a massicci sequestri di motorini, il mezo utilizzato da queste persone per compiere i loro atti vili".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruciano ancora le campane di via Monteoliveto, i Verdi: “Ipotesi disegno criminale”

NapoliToday è in caricamento