Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Caso Spataro, il ministro Bonafede: "Grave errore di comunicazione tra Salvini e il magistrato"

 

"Tra Salvini e Spataro c'è stato un corto circuito di cominicazione e poicheé si tratta di un'operazione importante dovremmo capire come è nato". Da Napoli, anche il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede commenta la vicenda che ha visto scontrarsi il ministro dell'Interno Matteo Salvini e il magistrato Armando Spataro. 

E' nato tutto ieri, quando Salvini ha svelato con un tweet un'operazione condotta dalla Procura di Torino che avrebbe portato all'arresto i 15 mafiosi nigeriani. Peccato che l'operazione stessa non fosse stata ancora conclusa, come sostiene il magistrato che si è lanciato in una dura reprimenda sull'uscita del ministro, annunciando che le sue parole potrebbero aver provocato danni all'inchiesta. Ne è nato un botta e risposta in cui si è inserito anche lo scrittore Roberto Saviano, che ha definito Salvini come una persona "che non capisce bene nemmeno ciò che dice". 

Questa mattina, dal carcere di Secondigliano, dov'era per firma del protocollo 'Mi riscatto con Napoli', Bonafede ha commentato: "Salvando la buona fede di entrambi, mi sembra che non si stia parlando dell'unica cosa rilevante e cioè dove è nato questo corto circuito. Bisognerebbe individuarlo e correggerlo, ma sembra che sia impossibile capire come sia nata questa incomprensione". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento