Cronaca

Meningite, nuovo caso: ricoverata una 13enne

Il numero delle meningiti riscontrate resta nella media, ma in città è psicosi: pronto soccorso degli ospedali in tilt per il numero degli arrivi

Prosegue l'allerta meningite in città. Ieri, come riportato dal Corriere del Mezzogiorno, è stata diagnosticata al Santobono ad una 13enne, poi trasferita al Cotugno.

I casi di meningite sono più o meno in un numero nella norma, ma – soprattutto data la concomitanza con un'ondata di febbri influenzali – in molti hanno paura e affollano i pronto soccorso degli ospedali cittadini.

MENINGITE, IL PUNTO DEL MINISTERO

Una situazione che però rischia di paralizzare l'attività ordinaria dei nosocomi. Particolare lo sforzo del Cardarelli, che sta garantendo assistenza quotidiana a centinaia di persone, addirittura mille dalla mezzanotte del 31 dicembre a ieri.

Ma la situazione è difficile anche al San Paolo, al Vecchio Pellegrini ed al San Giovanni Bosco. Il direttore generale Elia Abbondante fa il punto della situazione e spiega che in 24 ore ci sono stati 1176 ingressi al pronto soccorso. "Il territorio può dare molte risposte – spiega – ma i cittadini non sono abituati a rivolgersi ai distretti e alla continuità assistenziale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meningite, nuovo caso: ricoverata una 13enne
NapoliToday è in caricamento