Cronaca Ponticelli

Case murate al Rione De Gasperi: il servizio di Luca Abete

L'inviato di Striscia la Notizia è andato a Ponticelli per mostrare come centinaia di persone, tra cui molti bambini, vivono in condizioni di disagio abitativo e di degrado

Nel servizio andato in onda nel corso della puntata di giovedì di Striscia la Notizia, Luca Abete è tornato ad occuparsi di disagio abitativo. L’inviato del tg satirico, in onda su Canale 5, si è recato nel Rione De Gasperi di Ponticelli.

Lì Abete si è imbattuto in un insieme di edifici, un dove oggi regna sovrana l’incuria ed il degrado. Mura cadute, finestre divelte, intonaci che si staccano dalle pareti, infiltrazioni d'acqua all’interno dei locali, appendici abusive costruite ovunque e soprattutto decine di case murate, per evitare che quelle liberate vengano nuovamente occupate abusivamente.

Centinaia sono le persone che vivono nel degrado, il più delle volte mogli di detenuti che crescono bambini in un luogo abbandonato ed insalubre. I residenti lamentano problemi di salute dovuti proprio alle difficili condizioni di vita.

In questo rione la camorra per decenni ha avuto un fortino inespugnabile – scrive Abete su Facebook - . Oggi il contrasto alla criminalità ha sconfitto i clan, ma lascia una situazione terribile che rende difficile, per tante famiglie decimate dagli arresti, il presente e condanna inesorabilmente il futuro dei tantissimi bambini che sopravvivono nell’assurdo ghetto delle ‘case murate’”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case murate al Rione De Gasperi: il servizio di Luca Abete

NapoliToday è in caricamento