Cronaca

Green pass, Casartigiani Napoli: "I commercianti non devono fare da pubblici ufficiali"

Fabrizio Luongo, segretario della storica Associazione dell’Artigianato e della pmi, sottolinea che i titolari devono garantire il controllo, ovvero la richiesta dell’esibizione del green pass, ma è unicamente il cliente ad essere responsabile

"Artigiani e commercianti non possano, e non devono, subire attribuzioni di funzioni tipiche dei pubblici ufficiali per il controllo del green pass”. Ad affermarlo è Fabrizio Luongo, Segretario Casartigiani Napoli

Condividiamo come Casartigiani la necessità dello strumento - prosegue Luongo - ma gli esercenti non possono avere e non vogliono avere titolarità ad identificare i propri clienti esigendo l’esibizione dei documenti d’identità, ciò va in contrasto quantomeno nell’ordinamento giuridico italiano oltre a creare burocrazia e disservizi in luoghi che dovrebbero essere di piacere e svago, ai controlli provvedano le forze dell’ordine, polizia locale o esercito e le sanzioni siano anche severe, distinguendo bene responsabilità tra titolari e clienti”.

Secondo Casartigiani, la storica Associazione dell’Artigianato e della pmi di Napoli, i titolari devono garantire il controllo, ovvero la richiesta dell’esibizione del green pass, ma è unicamente il cliente ad essere responsabile per eventuali falsificazioni o furbate, le responsabilità e le pene vanno ben distinte per non cadere sempre e solo su chi fa impresa in un momento estremamente difficile.

Per Fabrizio Luongo non ci dovrà essere alcuna sanzione o misura repressiva “finché non verrà fatta chiarezza dall’autorità preposta alla tutela dei dati personali. Una delle condizioni poste a giugno dal Garante della Privacy era stata espressamente la tassatività e la determinatezza dei campi di applicazione del Green Pass, mentre in questi giorni apprendiamo dai giornali di continue estensioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass, Casartigiani Napoli: "I commercianti non devono fare da pubblici ufficiali"

NapoliToday è in caricamento