rotate-mobile
Cronaca

Casalesi ed estorsioni: in manette anche un attore del film Gomorra

I due arrestati estorcevano soldi, a titolo di canone d'affitto, agli inquilini che avevano occupato gli appartamenti del complesso residenziale "Parco Saraceno" nel casertano

Estorcevano soldi, a titolo di canone d'affitto, agli inquilini che avevano occupato gli appartamenti del complesso residenziale "Parco Saraceno", noto per essere stato set del film "Gomorra". I carabinieri di Mondragone , in provincia di Caserta, coordinati dalla Dda di Napoli, hanno arrestato, alle prime ore dell'alba, due affiliati al clan dei Casalesi, fazione Venosa.

I due avevano costretto i proprietari degli appartamenti a rinunciare anche alla riscossione di quanto a loro dovuto per la locazione. Gli indagati approfittavano dello stato di assoggettamento di numerosi cittadini extracomunitari che, privi di permesso di soggiorno, subivano ogni tipo di angheria. I due arrestati nell'ambito dell'operazione condotta dai carabinieri di Mondragone, Marcello D'Angelo e Anna Iannone, avevano messo sotto estorsione gli inquilini di due interi edifici del parco Saraceno, complessivamente una trentina.


Uno degli arrestati aveva avuto un ruolo nella pellicola di Matteo Garrone interpretando un camorrista sul "luogo di lavoro", il parco Saraceno, dove venivano commesse le storsioni ai danni di cittadini italiani ed estracomunitari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casalesi ed estorsioni: in manette anche un attore del film Gomorra

NapoliToday è in caricamento