rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca Pozzuoli

Gli occupano casa mentre pranza al ristorante con la figlia: in cinque mesi non è riuscito a farla sgomberare

Ha trovato all'interno dell'alloggio in cui viveva da 29 anni una donna con due bambini. La denuncia per ora non ha ottenuto l'esito auspicato dello sgombero. Da un giorno all'altro ha perso casa e tutti i beni personali e di famiglia che erano al suo interno

"Ero al ristorante con mia figlia, quando ho ricevuto la telefonata di un vicino che mi ha detto che mi avevano occupato casa. Mi sono precipitato sul posto e ho notato il cancello di casa forzato e la porta blindata danneggiata. All'interno c'era una donna con due figli, che non avevo mai visto prima". Inizia così, dal 7 giugno scorso l'odissea di Bruno Illiano, 63enne di Pozzuoli, che da cinque mesi non riesce ad entrare in possesso dell'alloggio popolare di via Matilde Serao a Pozzuoli, di cui era legittimo assegnatario. L'uomo, difeso dall'avvocato Gennaro Caracciolo del foro di Santa Maria Capua Vetere, ha presentato denuncia-querela, presso la Stazione Carabinieri di Monteruscello. 

Lesi i diritti personali

Da allora il 63enne, che viveva in quell'alloggio dal 1992, prima con la moglie e poi da solo dopo la separazione avvenuta cinque anni fa, sta patendo forti turbamenti, in un quadro clinico già complesso, essendo psichicamente fragile (ha presentato domanda di invalidità civile) e disoccupato. L'attuale situazione di lesione dei diritti personali di godimento del bene oggetto di contestazione fa emergere l’imminente necessità di ottenere la disponibilità dello stesso, sopratutto mediante la procedura di sgombero, che fino ad oggi non è stato predisposto. Illiano ha tra l'altro all'interno dell'appartamento occupato numerosi beni personali e di famiglia, dei quali necessita con urgenza.

Mancato sgombero

Il legale dell'uomo chiede alla Procura della Repubblica "di voler disporre, con la massima urgenza, tutti gli atti necessari allo sgombero immediato, unitamente o disgiuntamente al sequestro preventivo sull’immobile assegnato al signor Illiano, al fine di limitare al minimo gli effetti lesivi del reato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli occupano casa mentre pranza al ristorante con la figlia: in cinque mesi non è riuscito a farla sgomberare

NapoliToday è in caricamento