(nessun video da visualizzare)

A Napoli la prima Casa del rider d'Italia

Uno spazio di 80 metri quadrati ricavati all'interno della Galleria Principe di Napoli. I lavoratori del delivery potranno ricaricare le bici elettriche, i cellulari e utilizzare i servizi

 

Ad un mese dalla firma dell’accordo per l’avvio del progetto, nasce a Napoli la prima Casa del rider d'Italia. L’iniziativa nasce nell’ambito del progetto “Nuovi Lavori, nuove tutele” che vede coinvolti l’Inail, la Nidil Cgil Napoli e l’Associazione Napoli Pedala, con il patrocinio morale della Presidenza della Camera dei Deputati e del Comune di Napoli. 

La Casa del rider, che apre nella centralissima Galleria Principe di Napoli, si sviluppa su una struttura su due piani, di cui uno è dedicato a bar e officina bici, mentre l’altro è uno spazio accogliente a disposizione dei lavoratori, dotato di area ricarica per bici elettriche, deposito zaini, parcheggio bici, spogliatoi, sala riunioni, e relax zone.

Saranno organizzati servizi di consulenza per la difesa delle tutele individuali e collettive dei lavoratori, tra cui, informazioni e chiarimenti sulle varie tipologie contrattuali adottate dalle piattaforme di food delivery, informazioni su adempimenti fiscali, previdenziali e ufficio legale. Si terranno corsi di manutenzione bici e seminari informativi sulla corretta postura nell’utilizzo della stessa e di guida sicura della bici in ambiente urbano. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento