Casa Agency sbarca a Napoli con l’apertura di una nuova agenzia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

"LA CASA AGENCY" sbarca a NAPOLI con l'APERTURA DI UNA NUOVA AGENZIA

continua l'espansione per il FRANCHISING immobiliare del gruppo Prelios: in pochi mesi aperte 30 agenzie in 9 regioni italiane

Il Gruppo Prelios annuncia l'apertura di una nuova agenzia La Casa Agency a Napoli (in Via Cilea, 248), coerentemente con il processo di ridenominazione del proprio network in franchising avviato lo scorso settembre.

L'implementazione del progetto di rebranding è stata affidata a Angelo Ciacci, manager che vanta una lunga e qualificata esperienza nel settore del franchising immobiliare e che ha così commentato le aperture odierne: "Napoli, con l'apertura di oggi, rappresenta una tappa fondamentale del più ampio piano di espansione della rete La Casa Agency. È un progetto che ci sta dando grandi soddisfazioni: in pochi mesi abbiamo aperto circa 30 agenzie in 9 regioni italiane, ed entro la primavera 2012 contiamo di raggiungere le 70 vetrine, coprendo così tutto il territorio nazionale".

"La Casa Agency" punta su alcuni fattori chiave quali la forte professionalità e qualificazione degli affiliati, l'organizzazione snella e flessibile, con funzioni centrali ben organizzate e la capacità di erogare localmente i servizi di consulenza e formazione con il supporto delle più avanzate tecnologie digitali, social network e l'utilizzo di forme di comunicazione inedite.

I dati più recenti dell'Agenzia del Territorio confermano che il mercato residenziale italiano nel III trimestre 2011 torna a mostrare un segno positivo: il tasso tendenziale del volume di compravendite per l'intero settore immobiliare risulta infatti pari al +1,6%.

Il mercato immobiliare campano con poco meno di 18.000 compravendite normalizzate nel primo semestre 2011 ha rappresentato il 6% del totale italiano, incrementando significativamente (quasi un punto percentuale) tale percentuale rispetto al semestre precedente. E' indice che, non solo la perdurante fase di stallo immobiliare è comune all'intero territorio nazionale, ma ci sono altre regioni in cui il trend è anche peggiore di quello locale.

Torna su
NapoliToday è in caricamento