menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto Ansa)

(foto Ansa)

Pregiata carne di cinghiale nelle mense dei senzatetto napoletani

L'iniziativa è del Safari Club International Italian Chapter, che ha donato all'associazione Binario della Solidarietà (che assiste senza fissa dimora) chili di carne di cinghiale provenienti da attività venatoria

Carni di cinghiale frutto di caccia saranno disponibili nell'offerta della mensa del 'Binario della Solidarietà', struttura della Caritas Diocesana che assiste i senza fissa dimora, a Napoli, in via Taddeo da Sessa, nei pressi della Stazione Centrale.

Il Safari Club International Italian Chapter, istituzione internazionale volta alla promozione di caccia ecosostenibile e alla difesa della natura e della biodiversità, ha infatti donato oltre un quintale di carne di cinghiale selezionata e certificata, congelata sottovuoto in confezioni da 4 chilogrammi ciascuna.

A donare la carne una delegazione del Safari Club, composta da Antonio Celentano del Consiglio direttivo e dai Rappresentanti regionali Antonio D'Aniello e Luigi Ciccarelli. Questa carne, proveniente dalla filiera di carne certificata di selvaggina della Regione Emilia e Romagna, già tagliata e predisposta per spezzatino, fornirà circa 1200 porzioni che andranno ad arricchere nelle prossime settimane, con un piatto da buongustai, la mensa del "Binario della Solidarietà".

Questa donazione fa seguito ad altre iniziative analoghe (in favore dell'Antoniano di Bologna e alla Società San Vincenzo de' Paoli di Brescia) e ha anche lo scopo, oltre che di rivalutare l'immagine della caccia, di promuovere il consumo delle carni di selvaggina che, rispetto a quelle di allevamento, hanno il vantaggio di non conoscere l'uso di antibiotici e mangimi artificiali, nonché di avere un contenuto di grassi molto inferiore. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento