Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Secondigliano

Carmine muore sull'Asse mediano, il fratello: "Eri un pezzo di pane, sempre disponibile"

Per il 51enne di Secondigliano non c'è stato nulla da fare

La vittima dell'incidente mortale, registrato sull'Asse mediano sabato scorso, è Carmine Barrese. Il 51enne di Secondigliano, secondo una prima ricostruzione, sarebbe stato investito dopo essere sceso dalla sua auto.

Siamo nel tratto compreso tra Afragola e Frattamaggiore dell'asse perimetrale, la macchina di Carmine entra in contatto con un'altra auto e dopo diversi metri è costretto a fermarsi per un guasto meccanico. Il 51enne, come detto, sarebbe quindi sceso dal veicolo, ma proprio in quel momento è sopraggiunta un'altra auto che lo ha investito.

"Eri un pezzo di pane, sempre disponibile"

Immediati i soccorsi per l'uomo che, però, sarebbe morto sul colpo: tutti i tentativi di rianimarlo, infatti, sono risultati inutili. Sul posto anche le forze dell'ordine che stanno cercando di ricostruire la dinamica dei fatti e individuare il pirata della strada che ha travolto Carmine.

Dopo il decesso, sono stati tanti i messaggi di cordoglio per l'uomo. Tra questi c'è quello del fratello Carlo, distrutto dal dolore: "Mi manca il fiato. Mi hai lasciato, non è giusto. Non può finire così, sembra un sogno. Eri un pezzo di pane, sempre disponibile. Me spezzat o cor fratellone mio. Ti porterò sempre nel cuore. Ora stai vicino a mamma e papà. RIP cor mì".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carmine muore sull'Asse mediano, il fratello: "Eri un pezzo di pane, sempre disponibile"

NapoliToday è in caricamento