rotate-mobile
Cronaca

Diede alle fiamme Carla Caiazzo: confermati i 18 anni di reclusione per l'ex

Durante l'udienza Paolo Pietropaolo ha chiesto scusa a Carla, alla figlia, e a tutte le donne

 La Corte d'Appello del Tribunale di Napoli ha confermato la condanna a 18 anni di carcere nei confronti di Paolo Pietropaolo, il 40enne che diede fuoco a Carla Caiazzo a Pozzuoli. La donna, che ha riportato gravi ustioni causate dalle fiamme, era incinta al momento dell'atroce aggressione subita dall'ex.

"Mi aspettavo un trattamento meno severo, che potesse essere riformata la pena. Leggerò la motivazione per poi valutare se presentare ricorso in Cassazione", ha commentato Gennaro Razzino, legale di Pietropaolo. Carla Caiazzo non era presente al momento della lettura della sentenza, in quanto reduce dall'ennesimo intervento chirurgico.

 Durante l'udienza Paolo Pietropaolo ha chiesto scusa a Carla, alla figlia, e a tutte le donne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diede alle fiamme Carla Caiazzo: confermati i 18 anni di reclusione per l'ex

NapoliToday è in caricamento