menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cardinale Sepe

Cardinale Sepe

Il cardinale Sepe contro Gomorra: “Realtà falsata, ci offende”

Intervistato dal settimanale “Chi”, l'arcivescovo di Napoli sottolinea che “violenza e prepotenza ci sono, ma non possono identificare una comunità fatta soprattutto di persone perbene”

L'arcivescovo di Napoli Crescenzio Sepe si scaglia contro la serie tv Gomorra, da lui definita “una rappresentazione più o meno romanzata della realtà che diventa esagerazione e offesa per l’intera comunità quando generalizza”, una produzione che “offre una visione e un’immagine falsata della realtà stessa”.

Il cardinale ha espresso le sue perplessità in un'intervista al settimanale “Chi” che sarà in edicola il prossimo mercoledì primo aprile. “La violenza e la prepotenza – spiega Sepe – ci sono e non vanno nascoste, ma non si può identificare in esse l’intera comunità, fatta per la stragrande maggioranza di persone perbene, oneste, laboriose, rispettabili ed eccellenti”.

Queste produzioni devono, secondo Crescenzio Sepe “sempre avere un fine informativo e formativo, in modo che, senza nascondere nulla, spieghino allo spettatore che esiste un certo male affinché si difenda da esso e lo combatta, ma mettendo in contrapposizione anche il bene, che pure esiste ed è tanto”. “Altrimenti – puntualizza il cardinale – si finisce con il proporre un esempio da imitare o una immagine distorta che danneggia la città”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento