menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"A Napoli delitti e scontri tra gruppi camorristici che seminano terrore"

L'appello del Cardinale Sepe: "Ho rivolto l'invito al popolo di Dio e a tutti gli uomini di buona volontà per ritrovarci insieme ad esprimere la voglia di riscatto e di speranza"

"Stiamo attraversando un preoccupante momento di delitti, di scontri tra gruppi camorristici che seminano morti e terrore. C'è angoscia perché sono soprattutto giovani quelli che spregiudicatamente si contendono il comando per i commerci e gli affari illeciti e redditizi. Per questo ho rivolto l'invito al popolo di Dio e a tutti gli uomini di buona volontà per ritrovarci insieme ad esprimere la voglia di riscatto e di speranza, ad elevare il nostro grido di dolore per le numerose vittime, in alcuni casi innocenti, della violenza omicida, a chiedere a coloro che vivono di criminalità e camorra di pentirsi per il loro bene e di Napoli, perché il futuro non si costruisce con il sangue e le armi, ma con il coraggio degli uomini liberi e forti".

Queste le parole del cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli. Martedì 31 maggio appuntamento con la 'Veglia Mariana per Napoli' da Forcella alla Cattedrale nell'ambito di una Giornata di preghiera e digiuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento