rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Arenella / Via Antonio Cardarelli

"Il Cardarelli non è un mostro. Basta attacchi mediatici"

"Chiediamo ai media di verificare ogni giorno quello che accade presso la nostra Azienda e non solo quando serve lo scoop giornalistico", accusano gli operatori sanitari del Cardarelli

Lettera aperta da parte dei dipendenti del Cardarelli dopo la risonanza mediatica data dai media, che puntano da tempo l'indice sulle inefficienze dell'ospedale.

Gli operatori dell'ospedale, però, non ci stanno ed espongono in una lettera aperta inviata a NapoliToday, tutto il loro sdegno per tale situazione.

"I media sembrano aver dimenticato come il rapporto tra la domanda di cure ed il numero di operatori disponibili è stato a dir poco ”da Ospedale da campo”. Inadeguate condizioni in cui si è costretti a prestare le cure e al così basso numero di Infermieri nella Struttura Ospedaliera più grande del SUD, rispondono le ondate di pazienti che ogni giorno arrivano anche “ma non solo”come conseguenza della chiusura delle strutture di prima assistenza in città. Condizioni in cui non è possibile lavorare ed assicurare i LEA, dare adeguata assistenza Medico-Infermieristica e tutelare la sicurezza negli ambienti di lavoro come ormai da anni da alcuni reparti di Emergenza quotidianamente e attraverso note firmate si denuncia alla Direzione Medica di Presidio, faldoni di note andate nel dimenticatoio senza che un Dirigente di servizio prenda provvedimenti nel merito” o si interessi solamente alla problematica”,sfidiamo a dimostrare il contrario. E quindi la conseguenza è che vi sono solo: Gli operatori del Cardarelli in prima linea a difendere la sanità pubblica. Una assurdità perpetuata negli anni con freddo cinismo incalzando solo le tasche dei lavoratori, già penalizzati dai blocchi contrattuali e dalla tagliola regionale nella fase commissariale,senza dare segnali e prendere decisioni serie e con un nesso logico per rendere almeno decente l’assistenza all’utenza ed il lavoro (saremmo professionisti) di tanti dipendenti che si sacrificano giornalmente.

Chiediamo ai media di verificare ogni giorno quello che accade presso la nostra Azienda e non solo quando serve lo scoop giornalistico e di effettuare insieme una conferenza stampa al più presto nella quale si possa parlare seriamente di tutto e affermare perentoriamente che vi è un problema di ordine pubblico al Cardarelli e và insediata una vera e propria”Unità di Crisi” per fronteggiare tutte le emergenze i cui componenti siano funzionari esperti e non solo i nostri ”provati e stanchi ”Dirigenti” che dovrebbero per dignità passare la mano più che rimanere attaccati ad una poltrona inutile", concludono gli Rsu Aorn del Cardarelli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Cardarelli non è un mostro. Basta attacchi mediatici"

NapoliToday è in caricamento