menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Cardarelli

Il Cardarelli

Cardarelli, degenti in barella. La denuncia dei Cobas

Il sindacalista Tarasso sul sovraffollamento del reparto di Chirurgia d'urgenza: "Domenica tutti i letti erano occupati, venti pazienti in barella nei corridoi". È emergenza sanità: occorre il turn over

Ancora problemi per l’ospedale Cardarelli di Napoli.  La nuova denuncia è di Michele Tassaro, responsabile Cobas dell’ospedale. Come riporta Marisa La Penna in un’inchiesta per il quotidiano il Mattino, Tassaro lancia l’allarme sulla situazione del reparto di Chirurgia d’urgenza, in cui, specifica il sindacalista, domenica c’erano solo due infermieri per un reparto sovraffollato con tutti i letti occupati e ben venti degenti in barella dislocati nella corsia.

Pazienti nei corridoi, quindi. Una situazione di assoluta emergenza che si somma ai problemi già denunciati negli scorsi mesi e che riguardano diversi nosocomi partenopei, vittime di tagli ai costi e di sovraffollamento dovuto alla chiusura di diverse strutture di pronto soccorso come il Loreto Crispi, il San Gennaro, L’Ascalesi e Il Cto.

La situazione è talmente difficile che il Cardarelli si trova alcune volte a dover utilizzare gli ausiliari per servizi infermieristici, spiega ancora Tassaro al Mattino che sottolinea l’importanza fondamentale dello sblocco del turn over, chiesto anche dalla Regione Campania al governo centrale.

“Non possiamo attendere tempi biblici, la situazione è allarmante, lo sblocco dei concorsi per nuove assunzioni diventa un'impellenza, oltre ad essere opportuno per risparmiare risorse e per creare occupazione. Siamo allo stremo, benché anche la buona disponibilità degli infermieri non basta più a risolvere il problema” ha infine dichiarato il sindacalista al quotidiano cittadino.

Il responsabile Cobas era stato preceduto dallo stesso direttore del nosocomio più grande del Mezzogiorno, Rocco Granata e che riguardava l’emergenza al pronto soccorso (poche risorse e troppo sovraffollamento) e le difficoltà del 118. Granata è tornato anche in questi giorni sulla questione ribadendo che si tratta dell'emergenza più grave che l'ospedale abbia mai affrontato. Il direttore si è recato personalmente alla Regione per sollecitare gli interventi necessari a mettere il Cardarelli nuovamente in condizione di funzionare al meglio. Con 1100 pazienti in ospedale a fronte di 907 posti letti, l'ospedale è letteralmente al collasso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento