Medici in malattia durante l'emergenza, Il Cardarelli smentisce: "Dati falsi"

La Direzione Strategica spiega di un esame della situazione caso per caso in corso, questo per "accertare le irregolarità", ma anche per "tutelare quanti sono legittimamente a casa per comprovate ragioni di salute"

Cardarelli

È già stato "disposto tramite gli uffici competenti l'avvio di un'indagine interna mirata ad analizzare ogni singolo caso di malattia" dei dipendenti. È quanto ha comunicato stamane la Direzione Strategica dell'ospedale Cardarelli a proposito dei dipendenti dell'ospedale che in questi giorni, per malattia, non si sono recati al lavoro. Si tratterebbe di 249 medici in totale.

La volontà è "esaminare caso per caso", questo per "accertare le irregolarità", ma anche per "tutelare quanti sono legittimamente a casa per comprovate ragioni di salute".

"Ove emergessero comportamenti scorretti la Direzione Strategica del Cardarelli provvederà a trasmettere l'esito delle indagini agli organi competenti e adottare prontamente i necessari provvedimenti disciplinari", si sottolinea. "Useremo il massimo rigore - spiega il direttore generale Giuseppe Longo - ma non passi il messaggio che tutti i dipendenti del Cardarelli sono dei 'malati immaginari'".

"In questa azienda - è la conclusione del direttore generale - ci sono 3mila donne e uomini che lavorano instancabilmente al servizio dei pazienti. A loro va il nostro ringraziamento per quanto fanno e, voglio sottolinearlo, sono loro i primi a chiederci di fare luce su quanto avvenuto affinché si possano individuare subito le eventuali irregolarità".

L'esposto del Codacons: "Omissione di soccorso"

"I 249 medici dell’ospedale Cardarelli di Napoli che si sono messi in malattia dovranno rispondere del reato di omissione di soccorso e, se dalla carenza di personale dovesse dipendere anche un solo decesso presso la struttura, del reato di concorso in omicidio colposo". Così il Codacons, che sul caso presenta oggi un esposto alla Procura della Repubblica di Napoli.

"Chiediamo alla Procura di accertare la veridicità di quanto apparso oggi su numerose testate e, se sarà confermata l’astensione di massa dal lavoro, individuare i 249 medici responsabili aprendo nei loro confronti le indagini penali del caso – spiega l’associazione – In tale contesto di grave emergenza per il paese e pur consapevoli dell’enorme contributo dato dal personale sanitario, non si possono consentire furbizie finalizzate a sottrarsi ai propri doversi, e la decisione dei medici di mettersi ingiustificatamente in malattia potrebbe configurare la fattispecie di omissione di soccorso. Nella disgraziata ipotesi di decessi di pazienti presso il Cardarelli riconducibili alla mancanza di personale, gli stessi medici saranno chiamati a rispondere del possibile concorso in omicidio colposo, considerato che in questa fase critica qualsiasi defezione può avere effetti tragici sulla salute pubblica".

Medici in malattia, dati del tutto falsi

"La direzione strategica dell’Azienda Ospedaliera Antonio Cardarelli smentisce la notizia di stampa  che riferisce di “249 dottori malati immaginari”. Una notizia che non trova alcun fondamento nei documenti puntualmente verificati dalla direzione amministrativa. I numeri, certificati e verificabili, riferiscono di un organico di 739 medici dei quali 276 impegnati nel Dipartimento di Emergenza Urgenza DEA. Dei 739 medici impegnati a combattere l’emergenza legata al coronavirus e a tutte le altre patologie i medici assenti per malattia sono 33. Di questi 17 operano nel Dipartimento di Emergenza Urgenza DEA e altri 16 sono invece assegnati ad agli altri dipartimenti assistenziali. È bene rilevare anche che dei 33 medici attualmente in malattia 4 sono affetti da anni da gravi patologie e 4 sono stati accertati Covid positivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al fine di tutelare l’immagine dell’Azienda ospedaliera, dei dipendenti (medici e non) che con dedizione e coraggio sono a lavoro la direzione strategica si riserva di agire nelle opportune sedi contro chiunque diffonderà notizie non verificate e non corrispondenti a verità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv? Arriva il chiarimento

  • Lutto nel cuore di Napoli, muore a 30 anni l'attore O' gemello

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • I 5 migliori ristoranti di pesce di Pozzuoli

  • Uomo investito mentre attraversa sulle strisce pedonali: la scena ripresa dalle telecamere (VIDEO)

  • Grave incidente stradale in vacanza, muore Lello Iodice: lascia la moglie e tre figli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento