Coronavirus, allarme dal Cardarelli: "Troppi casi nel pronto soccorso"

"Siamo sopra i 200 per Covid, più alto è il numero dei contagiati e più alta è la pressione. Da oggi le cliniche universitarie dovrebbero fornire nuovi posti per trasferire così degenti e anche malati Covid", denuncia Longo

Ricovero Covid al Cardarelli (Foto di Nicola Clemente )

Giuseppe Longo, direttore generale dell’ospedale Cardarelli, intervenendo nella trasmissione Barba&Capelli condotta da Corrado Gabriele su Radio Crc Targato Italia, punta il dito contro la medicina territoriale: “I pazienti a casa lamentano di non riuscire ad avere un momento di confronto e valutazione con i medici di base. È una situazione che ha messo sotto pressione il servizio sanitario".

La critica di Longo è verso la mancanza di controlli a casa: “Tutti i giorni cerchiamo di liberare i posti letto perché sono una risorsa fondamentale. Il pronto soccorso ci dimostra che arrivano molti pazienti non da ricovero, ma non hanno altra modalità se non il 118 o con l’arrivo diretto in ospedale. Il paziente non vuole solo valutazione telefonica ma anche dal vivo, un confronto diretto”. Sui posti letto il dirigente sanitario fornisce i numeri: “Siamo sopra i 200 per Covid, più alto è il numero dei contagiati e più alta è la pressione. Da oggi le cliniche universitarie dovrebbero fornire nuovi posti per trasferire così degenti e anche malati Covid”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, quali sono i sintomi spia e cosa tenere in casa: risponde il medico di base

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Cade dal balcone di casa: 40enne trasportata in gravi condizioni in ospedale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento