rotate-mobile
La scoperta / Secondigliano

Carcere di Secondigliano: la penitenziaria scopre tre cellulari

Nella struttura ci sono quasi 1300 detenuti

Tre telefoni cellulari sono stati scoperti all'interno del Centro penitenziario di Secondigliano, a Napoli, dalla Polizia Penitenziaria. Lo rende noto Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria. I tre telefoni si trovavano nei reparti detentivi di Alta Sicurezza S4 ed S2. Nella casa circondariale di Secondigliano, lo scorso 30 giugno, erano presenti 1.292 detenuti.

"Questo episodio - afferma Capece - riporta prepotentemente all'attenzione la problematica, peraltro comune a tutti gli istituti penitenziari, dell'introduzione e del possesso di microcellulari, che oramai hanno dimensioni sempre più ridotte, da parte dei detenuti. Ci auguriamo che al più presto, il personale del Corpo di polizia penitenziaria venga dotato di apposite strumentazioni per contrastare questo fenomeno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Secondigliano: la penitenziaria scopre tre cellulari

NapoliToday è in caricamento