rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Poggioreale

Carcere Poggioreale, tragedia sfiorata: detenuto dà alle fiamme la sua cella

A salvarlo è stato il personale della penitenziaria. L'Osapp denuncia una situazione sempre più complicata con forte stress per i lavoratori che rappresenta

Un detenuto aveva appiccato un incendio nella sua cella, ma il tempestivo intervento degli agenti della penitenziaria gli ha salvato la vita. La vicenda è avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri nel carcere di Poggioreale, reparto Salerno.

A renderla nota è stato il vicesegretario regionale dell'Osapp Campania Luigi Castaldo, per il quale il fatto "dimostra la pericolosità del lavoro svolto dai poliziotti penitenziari che, nonostante le scarse risorse umane e strumentali, è riuscito a salvare ancora una volta una vita umana".

Castaldo ha ricordato anche la complessità della situazione del carcere di Poggioreale, struttura che conta oltre 2200 detenuti a fronte di una capienza massima di 1600. "A tutto ciò si aggiunge una grave ed atavica carenza di organico per oltre 200 unità nei ruoli in prima linea, mancanza di operatori sanitari, di amministrativi, di psicologi e altre figure essenziali per il compimento del mandato istituzionale di un carcere civile", ha aggiunto ancora.

Il segretario nazionale dell'Osapp Leo Beneduci ha inoltre sottolineato che sono molti i penitenziari campani che versano in condizioni "disastrose e pericolose, sia strutturalmente che organizzativamente". Il tutto con 1000 unità in meno di organico, e conseguenti straordinari obbligatori, accumulo di congedi, e "inevitabilmente forte stress lavorativo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere Poggioreale, tragedia sfiorata: detenuto dà alle fiamme la sua cella

NapoliToday è in caricamento