Blitz dei Nas nella pasticceria di Palma Campania: 50 chili di alimenti sequestrati

Si tratta soprattutto di cornetti, sfogliatelle, fondi per torte, bignè, prodotti di friggitoria. I prodotti non avevano indicazioni utili per la tracciabilità

I carabinieri del nucleo Nas hanno eseguito una verifica igienico-sanitario in un bar pasticceria di Palma Campania. L'esito della verifica ha suggerito poi ai militari l'attivazione della procedura di sequestro amministrativo di 50 chili di alimenti. In particolare i Nas hanno sequestrato cornetti, sfogliatelle, fondi per torte, bignè, prodotti di friggitoria. I dolci e prodotti da forno erano privi di qualsivoglia informazione utile a garantirne la rintracciabilità alimentare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento