Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Carabinieri arrestati a Piacenza, lo scrittore De Giovanni: “Peggio dei miei 'Bastardi di Pizzofalcone'”

Lo scrittore commenta la vicenda dei militari accusati di gravi reati e li paragona ai personaggi dei suoi romanzi

"Sono esseri umani. Noi tendiamo a dimenticare che anche coloro che fanno parte delle forze dell'ordine o delle istituzioni sono esseri umani: come tali sono imperfetti. E si va incontro a questo tipo di cose. Questa è particolarmente grave per l'aggregazione. Cioè avevano creato un sistema vero e proprio. Sono peggio dei miei 'Bastardi di Pizzofalcone' perché i bastardi di Pizzofalcone avevano solo commercializzato una partita di droga sequestrata. Questi invece avevano creato un sistema illegale utilizzando la loro funzione. Sono anche peggio",

Così lo scrittore Maurizio De Giovanni, autore appunto della serie di romanzi dedicati ai poliziotti di un immaginario commissariato di Pizzofalcone a Napoli, questa mattina al Gr3 Rai commentando la vicenda dei Carabinieri di Piacenza. A finire in manette sono stati Giuseppe Montella, nato a Pomgliano d'Arco, Angelo Esposito, Giacomo Falanga, Daniele Spagnolo e Salvatore Cappellano.

"Non farei di tutta l'erba un fascio - ha poi sottolineato De Giovanni - Il fatto che vengano a galla, che si scoprano queste cose, è sempre un fatto positivo. Vuol dire che il sistema di controllo in qualche modo funziona e poi, a fronte di pochi pazzi criminali, che ci sono anche all'interno dell'Arma, c'è un enorme numero di persone che con abnegazione ed orgoglio portano avanti il loro lavoro. Quindi sarei attento a dare giudizi collettivi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri arrestati a Piacenza, lo scrittore De Giovanni: “Peggio dei miei 'Bastardi di Pizzofalcone'”

NapoliToday è in caricamento