Carabiniere ucciso: nuove immagini dalle telecamere. Slitta il Riesame

Chiesto un differimento al tribunale delle Libertà. Udienza fissata per il 16 settembre.

Emergono nuovi dettagli nell'inchiesta sulla morte del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega ucciso a Roma dagli americani Finnegan Elder Lee e Christian Gabriel Natale Hjort. Ci suono nuove immagini a disposizione degli investigatori per valutare i fatti nei minuti precedenti al momento in cui venne accoltellato il carabiniere. I nuovi frame su cui sta lavorando la procura provengono da telecamere di sorveglianza della zona nei pressi dell'albergo. In particolare viene ripresa via Federico Cesi, nel quartiere Prati, dove è avvenuto l'omicidio. L'area catturata dalle registrazioni è molto vicina a quella dell'albergo dove risiedevano i due e dove si sono rifugiati subito dopo il delitto.

Le immagini 

Le immagini ritraggono i due statunitensi intenti a percorrere a piedi la zona come se stessero “perlustrando” l'area prima dell'appuntamento con il militare e il collega Andrea Varriale. Immagini che vanno a unirsi a quelle raccolte nei giorni successivi al delitto e che potranno fornire dettagli utili all'inchiesta combinate con quelle già a disposizione, soprattutto rispetto ai tempi e alla modalità del delitto. Intanto prosegue anche la battaglia legale delle difese. In particolare quella di Natale Hjort che punta a ridurre la responsabilità dell'indagato nel delitto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'indagato: “In America sarei fuori su cauzione 

Il Riesame 

Gli avvocati che patrocinano la difesa del giovane hanno chiesto un differimento dell'udienza dinanzi al tribunale del Riesame di Roma prevista per domani. Richiesta accordata e udienza rinviata al prossimo 16 settembre. La difesa di Elder Lee ha invece formalmente rinunciato a ricorrere al tribunale delle Libertà e qualsiasi richiesta sulla misura cautelare, inflitta a colui che viene considerato l'esecutore materiale del delitto, verrà presentata al Gip successivamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di De Luca: "Misure drastiche. Si blocca la movida"

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 28 settembre al 2 ottobre: tra proposte di matrimonio e figli legittimi e non

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Elettra Lamborghini: con Napoli è vero amore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento