Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Somma vesuviana

Carabiniere ucciso, altro militare indagato per la foto in caserma

Ascoltati vari carabinieri in procura. Terzo interrogatorio anche per Andrea Varriale

C'è un secondo carabiniere indagato per la foto di Natale Hjort bendato in caserma dopo l'omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega. La procura di Roma contesta il reato di rivelazione di segreto d'ufficio al militare che avrebbe scattato la foto diffusa poi via social. I magistrati sono convinti che sia stato un altro carabiniere a scattare quella foto e stanno provando a ricostruire come poi lo scatto sia stato diffuso nelle chat di Whatsapp di alcuni militari dell'Arma. Per farlo hanno convocato e ascoltato altri carabinieri appartenenti a quelle chat da tutta Italia.

Elder Lee: “Avevo paura di essere strangolato”

Interrogato ancora Andrea Varriale 

Anche la procura militare ha aperto un fascicolo sul caso per il reato previsto dall’art.127 del codice penale militare di pace, riferendosi esclusivamente alla diffusione. Le indagini per ricostruire cosa sia esattamente successo quella notte proseguono. È stato ascoltato per la terza volta Andrea Varriale, il collega che era sul posto insieme alla vittima. Ad interrogarlo in procura sono stati il procuratore facente funzioni Michele Prestipino e il procuratore aggiunto Nunzia D’Elia. Il tutto in attesa della fissazione dell'udienza dinanzi al tribunale del Riesame per entrambi gli indagati.

Tutti gli articoli sulla vicenda 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabiniere ucciso, altro militare indagato per la foto in caserma

NapoliToday è in caricamento