Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Carabiniere ucciso, la difesa di Elder: "Avevo paura di essere strangolato"

Gli avvocati della difesa sono alla ricerca di testimoni che possano fornire la loro versione su quanto accaduto in quella tragica notte

"Aveva paura di essere aggredito e strangolato Finnegan Lee Elder da Mario Cerciello Rega quella notte, perchè non sapeva che fosse un carabiniere". A riferirela la dichiarazione del 19enne, accusato per l'omicidio del vice-brigadiere dei carabinieri di Somma Vesuviana, fonti vicine ai suoi legali. Gli avvocati della difesa sono alla ricerca di testimoni che possano fornire la loro versione su quanto accaduto in quella tragica notte. Elder tra l'altro non ha ribadito la confessione al Gip.

Scoprire la verità

La famiglia di Finnegan Lee Elder "non vede l'ora di "scoprire la verita e che il ragazzo torni a casa". Sono le parole da San Franciso di un avvocato vicino alla famiglia di Elder. "Riteniamo che il pubblico abbia un resoconto incompleto della vera versione dell'accaduto", ha affermato l'avvocato, Craig Peters, come riportato dalla testata The Mercury News.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabiniere ucciso, la difesa di Elder: "Avevo paura di essere strangolato"

NapoliToday è in caricamento